Figure mitologiche

Particolare di uno dei mascheroni antropomorfi o zoomorfi, utilizzati come mensole dei bancali, sotto le finestre nell’imponente facciata di Palazzo Valenti Gonzaga.

A intrattenere un discorso spiritoso e spiritico con il mondo esterno, ci sono decorazioni vegetali e poi maschere che ghignano, mostrano la lingua, bocche sdentate e linguacciute, ghigni scimmieschi, fattezze ursine, mezzi uomini e mezzi uccelli. Sberleffano, in tanta serietà laterizia, della facciata incompiuta (Stefano Scansani, Omnia Mantova. La guida, Illustratore: U. Tovagliari, 2010, p. 422).