Tra nuove regole e vecchi problemi la class action trova collocazione nel codice di procedura civile

Class Action


A seguito delle modifiche normative introdotte dalla l. 12 aprile 2019, n. 31, l’istituto della class action non è più regolato dal codice del consumo, ma ha trovato collocazione nel codice di procedura civile, alla fine del Libro IV, Titolo VIII-bis, dedicato ai procedimenti collettivi (artt. 840 bis – 840 sexiesdecies).

Nonostante i promotori della riforma (in primis, le associazioni dei consumatori) confidassero nell’attuazione di procedure di immediata e diffusa applicazione che potessero rispondere alle concrete esigenze degli utenti, la legge n. 31 del 2019 ha, almeno in parte, deluso tali aspettative: da un lato, infatti, rinvia la sua entrata in vigore a un anno dalla sua pubblicazione e, dall’altro, riguarderà esclusivamente le condotte illecite commesse dopo la data di sua entrata in vigore.

La nuova disciplina sarà, infatti, operativa da ottobre 2020, per consentire al Ministero della giustizia di approntare i servizi telematici cui è integralmente affidata la gestione del contenzioso di classe. Un differimento così lungo trova giustificazione, per un verso, nell’esigenza di emanare la normativa di attuazione concernente l’elenco delle associazioni e organizzazioni abilitate a innescare le azioni collettive e, per l’altro, nella necessità di adeguamenti tecnici funzionali all’efficace gestione delle procedure.

Il legislatore ha, inoltre, previsto che nel periodo transitorio continuerà a trovare applicazione la disciplina prevista dall’art. 140-bis del codice del consumo.

Il testo integrale del saggio è pubblicato su Studium Iuris, fasc. 10, 2019, pagg. 1413-1420.

Autore: Francesco Tedioli

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.