Questioni in tema di diritto di ritenzione ai sensi dell’art. 15 L. 11 febbraio 1971, n. 11

Affitto fondi rustici: miglioramento del fondo


L’Autore, considerato che la legge 11 febbraio, n. 11 tutela in modo preminente l’affittuario nei confronti del proprietario, aderisce alla teoria che definisce la ritenzione come un’eccezione personale dotata di efficacia in rem e, quindi opponibile ai terzi acquirenti della cosa.

Respinge, quindi, la possibilità di eccepire la ritenzione anche in sede esecutiva, una volta che non si sia esperita tale difesa nel giudizio per il rilascio poiché la ratio della norma dell’art. 615 codice di procedura civile è quella di concedere una tutela fondata sui motivi che non si potevano far valere precedentemente o in altra sede e tali, comunque, da contrastare la legittimità del titolo esecutivo

  • art. 15 l. 11 febbraio 1971, n. 11
  • art. 429, 821, 1152, 1591 c.c.
  • art. 615 c.p.c.

Il testo integrale della nota all’ordinanza del Tribunale di Mantova, 13 settembre 1971, 20 giugno 1972 è pubblicato su Giurisprudenza di merito, 1973, fasc. 2, pagg. 141-146, pt. 1.

Autore: Claudio Tedioli

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *