Choose your language

Studio legale in Mantova
assistenza legale qualificata

Il pignoramento in generale

Rassegna di dottrina e giurisprudenza sugli artt. 491-497 c.p.c.

Autore: Francesco Tedioli

in Studium Iuris, 2006, fasc. 9, pagg. 1037-1048.
Il testo integrale della rassegna è disponibile sul sito della Cedam Documento in formato pdf.

Il pignoramento, atto iniziale dell'espropriazione forzata, consiste in un'ingiunzione che l'ufficiale giudiziario rivolge al debitore di astenersi da qualunque atto dispositivo sul bene colpito. Dottrina e giurisprudenza hanno variamente interpretato la rilevanza di tale intimazione, Studium iuris con distinzioni legate anche al tipo di pignoramento effettuato, attribuendole, talora valenza di requisito essenziale, talora di pura formalità priva di qualsiasi rilievo. Nella disciplina generale vengono anche analizzate quelle vicende che, con riferimento alla loro incidenza pratica, vanno qualificate come anomale: il pignoramento su domanda di più creditori, quello su un bene già pignorato, il pagamento diretto nelle mani dell'ufficiale giudiziario e la riduzione del pignoramento per rimediare ad intenti persecutori del creditore procedente. Particolare attenzione va, infine, prestata all'istituto della conversione del pignoramento che, nelle varie modifiche testuali succedutesi negli ultimi anni, vuole cessare di essere strumento per un improprio differimento dell'esecuzione per recuperare la funzione di tutela delle ragioni del debitore senza lesione per quelle del creditore. Il testo evidenzia le novità introdotte dalla L. 14 maggio 2005, n. 80 di conversione del D.L. 14 marzo 2005, n. 35, con le integrazioni disposte dalle L. 28 dicembre 2005, n. 495 e 24 febbraio 2006, n. 52.

Documento in formato pdf L. 14 maggio 2005, n. 80
D.L. 14 marzo 2005, n. 35
Artt. 491, 492, 493, 494, 495, 496, 497 c.p.c.
L. 28 dicembre 2005, n. 495
L. 24 febbraio 2006, n. 52


« Precedente | Successiva »